Categorie
BLOG

Sangue Nero testo canzone di Mare Fuori 2

Il 17 Novembre è prevista l’uscita della nuova stagione di Mare Fuori. La seconda stagione riconferma quasi totalmente il cast di attori e inserisce all’interno della serie musiche e tematiche importanti. Tra i brani musicali che troveremo in Mare Fuori 2 si collocano altre due produzioni di Lorenzo Gennaro “Lolloflow” che sono rispettivamente:

  • Sangue Nero
  • O Mar Fa Paura (brano musicale di cui vi parleremo nel dettaglio, in un altro momento).

Se ‘O Mar Fa Paura narra l’amore raccontato con gli occhi del timore, come un mare in tempesta che travolge.

La canzone Sangue Nero di Mare Fuori, nasce su richiesta esplicita della RAI fatta ai due compositori (testo parole). Come già accaduta nella sigla di mare fuori, che porta la firma di Lolloflow uscita lo scorso anno e cantata da Matteo Paolillo, (in arte Icaro), Sangue Nero vede la produzione musicale di Lorenzo con l’arricchimento di un testo esplicativo a cura di Matteo Paolillo, attore che nella serie di Mare Fuori interpreta Edoardo.

Musica e testo ci trascinano nei labirinti del dolore umano, della sopraffazione e della violenza.

Sangue Nero si ispira ad alcune scene del film, storie di vita presenti nella serie, quelle che riguardano le donne e la violenza di genere di cui spesso sono vittime. Donne maltrattate, donne vittime di un amore malato, donne che si ribellano e per questo vengono picchiate, umiliate, uccise.

Sangue nero è una canzone di denuncia, un brano che si ricollega ad eventi narrativi forti presenti in Mare Fuori ad episodi di violenza che riguardano il mondo femminile ma anche il mondo in genere immerso in una crudeltà spietata e cieca.

Sangue Nero musica e testo: brano di Lorenzo Gennaro e Matteo Paolillo

angue Nero testo canzone di Mare Fuori 2
Sangue Nero

Perché la violenza è sopraffazione, e non è mai una soluzione: Sangue Nero è una canzone che mira ad esprime il dolore di chi è vittima. ecco il testo di Sangue Nero:

Agg cchiappat mazzat (ho preso un sacco di botte)
E l’agg vist rà
Pe strada
Po a cas
Papà c vatt a mammà (papà ha picchiato mamma)

E nun è giust (e non è giusto)
C po t miett o ttrucc
Le ritt cient vot cagn 
Ma niente s’aggiust

Noo 
Non me lo spiego
Occhio per occhio rende il mondo cieco
Io che ti prego 
Io non mi piego alla violenza che ha lasciato l’eco
Ai buchi che ha lasciato l’ego
A un corpo morto che hai lasciato steso
Io di certo non ne sono uscito illeso

PRE-RIT

E mo
C vuo fà
Nata vot no
Lasc stà

RIT
Sang nir
nfacc a sta gent
L’accir’ ‘a violenz
Ma a nisciun mbort nient

Sang nir
ngopp a sta vocc
Sang ogni nott
Ma nisciun s n mbort
Nisciun s n mbort

II STROFA

L’agg vist rinda l’uocchje tuoj
N’ammore chin e paur’
S’ann fatt ‘e doj
E stai ancor a chiagnere 
S scet ‘o criatur

Tenimm ‘o stess sang, ma ij nun t’assomij

Chell ca tu è vint, l’a perz tuo fij

PRE-RIT

E mo
C vuo fà
Nata vot no
Lasc stà

RIT
Sang nir
nfacc a sta gent
L’accir’ ‘a violenz
Ma a nisciun mbort nient

Sang nir
ngopp a sta vocc
Sang ogni nott
Ma nisciun s n mbort
Nisciun s n mbort

Sangue Nero di Mare Fuori potete ascoltarla su Spotify sul canale di Matteo Paolillo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.