Categorie
BLOG

Musica E Rumore Lolloflow – Matteo Paolillo

Una nuova produzione targata Lolloflow è in uscita per il 25 Febbraio su tutte le piattaforme digitale. Musica e Rumore scritta e prodotta da Lolloflow è cantata in collaborazione con Matteo Polillo.

La canzone Musica E Rumore nasce da un momento di forte introspezione dell’artista, ispirato da un periodo negativo dovuto all’isolamento forzato imposto dal Covid, dalle misure restrittive, ma anche da una perdita familiare molto sentita.

Così nasce il brano Musica e Rumore, prodotta diversi mesi fa e successivamente riprese per il lancio che sarà accompagnato, a breve da un videoclip.

La collaborazione con Matteo Paolillo non è una novità in quanto i due sono amici e hanno diversi progetti in comune: collaborano da tempo sulla creazione di brano musicali come quelli che abbiamo ascoltato nella serie di Mare Fuori come ad esempio la sigla ‘O Mar For, così come nella produzione delle canzoni di Matteo Paolillo. Inoltre, Lorenzo e Matteo insieme a PJ, Pietro Jellinek compongono il gruppo denominato Suba Crew.

Musica e Rumore testo

Un brano diverso che vi farà ballare e che racchiude in se, nelle parole del testo, la tristezza insieme alla voglia di riscatto. Un modo per non piegarsi di fronte al dolore e alle sconfitte: un brano che insegna “la positività” e che ci dice che la vita va vissuta, nonostante tutto… questo è Musica e Rumore.

1 Strofa Lolloflow:
Dai non andate via
proprio ora
che qua a casa mia
la malinconia
sale ancora
ma dai che vuoi che sia
dicevano c’ è tempo ma adesso
dove sei? Dove sei? Oooh
nei tuoi occhi perdo il riflesso
non ci sei. Non ci sei. Oooh
Grido scrivo però poi lo accetto oh
musica leggera da depresso oh
Balla a tempo che così vivrai
ooooh wooo

Musica e rumore….

Ritornello:
Io lascerò
che sia il vuoto a cantare uh yeah
io Lascerò
che sia il tempo a cambiare uh yeah

2 Strofa Lolloflow:
Fa così freddo non sembra l’estate
resto senza pare (paranoie)
servirebbe il mare e ok
non ci possiamo abbracciare
ma faccio come mi pare
Un’ altra notte in studio
dove fingo di viaggiare
ho acceso il cuore
per scrivere una canzone
c’ ho le palpitazioni e non trovo manco (neanche) le parole
mascherandolo sta volta col contesto
tu mi facevi stare bene ma sai che non lo ammetto e ok

Strofa Icaro:
Sai che non lo ammetto
mi chiedi la foto non come sto adesso
mi serve un pretesto
per farmi del male perché muoio dentro
sai che non lo ammetto, vorrei scomparire per poi ritrovarmi da solo con te
lascio il tempo scorrere, una clessidra con gocce di sangue, non la rompere (dai)

Bridge Icaro:
Dai non andare via
proprio ora
con te sto sulla luna
lascio casa mia
stella cadente
io e te su un’astronave

Musica e Rumore

Ritornello:
Io lascerò
che sia il vuoto a cantare uh yeah
io Lascerò
che sia il tempo a cambiare uh yeah
Io lascerò
io lascerò
io lascerò

Io lascerò
che sia il vuoto a cantare uh yeah
io Lascerò
che sia il tempo a cambiare uh yeah
Si lo farò

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.